Percorso navigazione:

ABACO
A CURA DEL "GRUPPO ESPERIMENTI ARCHITETTONICI"
13 puntate

HAbit-azione

L'abitare. Significato?


Lunedì 6 Febbraio 2012

Nel mondo antico, la parola abitare significava soprattutto "vivere", inteso non come parola compiuta, ad esempio: io vivo a … e con … , ma in un modo dinamico, dando un senso ai luoghi in cui ci si trovava, rispettandoli per quello che erano e dove erano situati.

Pensiamo alle agorà ateniesi, il teatro, l'odeion greco, ai gymnasi, o ai fori e alle basiliche romane: qui la gente si riuniva e in modo civile discuteva, parlava, decideva di politica, economia, studiava, si allenava, viveva in modo attivo questi luoghi e dunque li "Abitava". Spazi enormi, colorati e puliti, dove la civiltà delle persone si riconosceva anche nel modo di presentarsi degli edifici stessi.

Ma ancor prima, l'uomo preistorico, che realizzava graffiti sulle pareti della sua grotta, trasformandola da semplice luogo di riposo a un posto dove raccontava la sua giornata, la sua vita.

Ricordiamo le grandi biblioteche cistercensi del '200, i circoli culturali del '700 francese; tutti ambienti che la gente abitava per quel breve attimo di studio ma che allo stesso tempo lo viveva come se fosse infinito. Per ultimo, le anziane del paese che con la loro scopa, puliscono con dedizione il loro marciapiede, nobilitando con piccoli gesti il loro habitat. Ma ad oggi esiste ancora questa corrispondenza tra significato e azione umana?

Spostiamo l'attenzione ai giorni nostri. Il dizionario della lingua italiana fornisce questo significato: Abitare_"Vivere, alloggiare in un luogo o con qualcuno". Si potrebbe dedurre che l'abitare si riduca proprio a quell'azione statica che si compie nel momento in cui si prende possesso di un'abitazione, con o senza qualcuno. In piazza ci si vede solo per fare propaganda politica o la sera per incontrarsi quelle poche ore con amici.

Guardiamo ora come rispettiamo questi luoghi, come li viviamo. La differenza che si nota è enorme: strade sporche e muri imbrattati, carte buttate per terra, se vogliamo anche piante divelte.
Dove sta, dunque, in tutto questo il nostro senso di Vita e Abitare?

Abitare un ambiente, esso sia delimitato da quattro mura, o da alberi, o semplicemente un normale paesaggio urbano, è un gesto molto importante che prescinde dal nostro essere progettisti, o operai, o direttori. Il significato di abitare nasce dai nostri atteggiamenti, da come noi ci poniamo nei confronti di un determinato spazio.

Si può concludere che Abitare è direttamente proporzionale a Vivere lo spazio e a Rispettarlo: "Io abito la piazza ergo io vivo la piazza e come tale creo e porto rispetto al luogo in cui mi trovo". "Si abita lo spazio nel momento in cui si diventa lo spazio stesso".

E' così difficile, quindi, rapportarsi bene con uno spazio, viverlo nel modo giusto, rispettarlo per quello che è, o risulta solo facile negare tutto quanto e dare senso solo a un istinto di interesse e di superficialità?

Domenico Sforza


tonia il 10 febbraio alle 21.20
Una riflessione che deve suggerire soprattutto alle nuove generazioni la considerazione di "spazio", inteso non come una regione finita, delimitata da un confine fatto di chiusure mentali, dove la considerazione dell'altro è staccata dall'essere persona sociale, ma "spazio" come punto d'incontro, dove insieme agli altri proiettarsi verso il futuro. Quindi abitare, vivere le Piazze, la ns. Comunità: essere "artisti" ..."persone" che hanno il bisogno e la necessità di sentirsi vivere e crescere!
claudio colombo il 8 febbraio alle 13.02
La questione è come la nostra società classifica gli spazi urbani. Ormai sembra che tutto ciò che è all'esterno della mia casa venga percepito come terra di nessuno, come proprietà di altri (il Comune, la Regione, lo Stato) mentre all'estero tutto ciò che è fuori dalla casa è vissuto come proprietà comune e quindi anche mia, nostra. Per questo gli spazi pubblici vengono ben conservati, protetti e vissuti perchè mi sto prendendo cura di un qualcosa che è anche mio.
Donato il 8 febbraio alle 08.43
Interessantissimo Domè...Bella anche la foto!!!
I commenti rappresentano le opinioni personali dei lettori di AltamuraLife e non dell'editore o degli autori.
Facebook:
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio.
Rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo.
PIU' LETTI DALLE RUBRICHE:
RUBRICHE AGGIORNATE:

Case
Feed Rss
ABBONATI GRATIS FEED RSS + NEWSLETTER + SMS

CONTENUTI CORRELATI
Altamuralife Magazine è una testata giornalistica registrata. Direttore responsabile Francesco Dipalo