Percorso navigazione:

NUTRI_MENTI
LA RUBRICA DEL BENESSERE PSICOFISICO
47 puntate

Autunno

Il benessere viene dalla terra


Venerdì 9 Novembre 2012

In un tempo in cui le coltivazioni in serra e la globalizzazione consentono di avere a disposizione molti dei prodotti agricoli durante quasi tutto l'anno, è facile non ricordare più qual' è la frutta e la verdura tipica di ciascun periodo e non riconoscere i cicli stagionali di molti alimenti.
Mangiare frutta e verdura di stagione assicura diversi benefici: economici, perché, appunto, costano meno e sono più facilmente reperibili sul mercato, ma soprattutto dal punto di vista della salute in quanto, essendo più freschi e saporiti, apportano al nostro organismo numerose sostanze benefiche. L'autunno, in particolare, ci offre tra i vari tipi di frutta: cachi, arance, castagne, kiwi, mandaranci, mandarini, mele, mele cotogne e melagrane, mentre, per quanto concerne la verdura, troviamo, soprattutto, le cosiddette "verdure a foglia": bietole, verze, cicorie e spinaci, ma anche broccoli, cavolfiori, cime di rapa, zucche, finocchi e carciofi.

Vediamo, perciò le proprietà più rilevanti di alcuni di questi alimenti:
- I cachi, anche se sono tra i frutti più dolci e calorici, hanno importanti proprietà drenanti e diuretiche. Il loro tipico colore arancione indica la presenza di betacaroteni, che l'organismo trasforma, poi, in vitamina A, fondamentale perché protegge la retina e stimola il sistema immunitario.
- Le castagne sono un frutto particolare, ricchi di amido come i cereali, ma nello stesso tempo anche di proteine e sali minerali, tra i quali: potassio, fosforo, zolfo, magnesio, calcio e ferro, più una serie di vitamine: C, B1, B2 e PP.
- I kiwi contengono una grande quantità di fibre sia solubili che insolubili e per questo, risultano molto utili a coloro che soffrono di stitichezza, ma anche fondamentali nella lotta contro i radicali liberi. L'alta concentrazione di potassio li rende perfetti "integratori naturali", adatti per chi si sente affaticato e disidratato, in più il ferro ed il rame, associati alla vitamina C, svolgono una importante funzione di prevenzione dell'anemia.
- Le arance e i mandarini, notoriamente ricchi di vitamina C sono i nostri alleati contro i mali di stagione, aiutano a rinforzare il sistema immunitario e stimolano la funzionalità intestinale.
- Le mele, povere di zuccheri e grassi, sono ricche di pectina e aiutano a tenere sotto controllo la glicemia. Contengono, poi, sali minerali e vitamine importanti, tra cui: la B1, che aiuta a combattere l' inappetenza, la stanchezza ed il nervosismo e la B2, che facilita la digestione.
- Per quanto riguardo le verdure a foglia, il loro tipico colore verde è indice della presenza di caroteni, in particolare "luteina", fondamentale per la retina perché aiuta gli occhi a difendersi dai raggi solari, che ne provocano l' invecchiamento e alcuni disturbi della vista. Contengono, un po' tutti, in quantità variabili: potassio, calcio, magnesio e ferro, elementi questi, che si conservano solo se cotti in pochissima acqua. Ovviamente, sono anche ricchissimi di fibre, che aumentano il senso di sazietà e agiscono sull'intestino migliorandone la funzionalità e selezionando una flora batterica benefica.
- I broccoli, i cavolfiori e le cime di rapa , hanno elevato potere antiossidante e protettivo nei confronti dei tumori.
- I finocchi sono sicuramente i vegetali più "magri" poiché privi di grassi e zuccheri, possiedono proprietà digestive, diuretiche e, riducendo la fermentazione intestinale, aiutano a limitare la formazione di gas e gonfiore nell'apparato digerente.
- La zucca, molto digeribile e ricca di vitamina A, presente per lo più nella polpa, ha un' azione benefica sulla pelle e sulle cellule epiteliali, che ricoprono i vari organi, La vitamina E, invece, contenuta nei semi, è importante per favorire la fertilità femminile e superare meglio la menopausa.
- I carciofi, grazie alla presenza di inulina limitano l'assorbimento di colesterolo e quindi riducono le note patologie cardiovascolari ed, inoltre, stimolano le funzioni renali ed aiutano il fegato affaticato.

Abituiamoci, quindi a sfruttare meglio ciò che la natura ci mette a disposizione in ciascun periodo dell'anno e non facciamoci affascinare dai banchi di frutta e verdura che ci propongono fuori stagione un frutto o una verdura apparentemente anche perfetti e lucidi.

Studio Associato Biologi Nutrizionisti
Dott.ssa Teresa Colonna
Dott.ssa Mina Casanova
Dott.ssa Anna Pepe
Facebook:
L'indirizzo email è necessario per attivare e pubblicare il messaggio.
Rispetta il regolamento e scrivi in minuscolo.
PIU' LETTI DALLE RUBRICHE:
RUBRICHE AGGIORNATE:

nutrimenti
Feed Rss
ABBONATI GRATIS FEED RSS + NEWSLETTER + SMS

CONTENUTI CORRELATI
Altamuralife Magazine è una testata giornalistica registrata. Direttore responsabile Francesco Dipalo